Come Acquistare Offerte
Come Acquistare
Offerte
Lavora con noi
Store locator
La Nostra Marca
Beauty Magazine
Newsletter
Area riservata

TDF internazionale

Terre de Femmes 2019: incontra le vincitrici internazionali!


Istituito nel 2001 dalla Fondazione Yves Rocher, il Premio Terre de Femmes lavora ogni giorno per aiutare l'ambiente e ha assegnato premi a 400 donne in 50 paesi fino ad ora. Incontra le vincitrici internazionali 2019!

<b>EUROPA CENTRALE: Stella Deetjen </b>

EUROPA CENTRALE: Stella Deetjen

Dal 2009, Stella si è battuta per la protezione dell'ambiente e la conservazione di preziosi ecosistemi e habitat in Nepal.

 

Per combattere la deforestazione e la povertà, sta rendendo la gestione delle foreste più sostenibile aumentando l'uso di fonti energetiche rinnovabili pulite. Lavora a stretto contatto con la minoranza etnica locale per proteggere gli habitat dai rifiuti di plastica e sensibilizzare le giovani generazioni.

<b>SPAGNA: Leticia Lopez </b>

SPAGNA: Leticia Lopez

Con la Fondazione Acompartir fondata nel 2013, Leticia sta creando un ponte tra le imprese e le organizzazioni della comunità attraverso una piattaforma tecnologica e logistica che collega le aziende Profit con le organizzazioni No Profit.

 

Questo deposito di articoli non deperibili impedisce la distruzione dei prodotti invenduti e contribuisce a migliorare le condizioni di vita delle persone emarginate.

<b>FRANCIA: Marion Chaygneaud -Dupuy</b>

FRANCIA: Marion Chaygneaud -Dupuy

Marion lavora sul pendio tibetano del Monte Everest dove conduce un progetto per "pulire" questo gigante naturale alto oltre 26.000 piedi e danneggiato da 30 anni di spedizioni.

 

In tre anni, questa giovane donna ha aiutato a rimuovere 8,5 tonnellate di rifiuti, che rappresentano quasi il 75% della quantità accumulata in alta quota. Sta progettando questo modello a lungo termine per la gestione dei rifiuti da insegnare agli scalatori e alle guide per proteggere l'ecosistema.

<b>ITALIA: Debora Rizzetto</b>

ITALIA: Debora Rizzetto

Debora riunisce città, agenzie governative e cittadini per un progetto volto a salvare e proteggere l'ambiente attraverso iniziative regionali di biosorveglianza che utilizzano le api.

 

Raggiungono questo scopo anche creando oasi di biodiversità e piantando piante produttrici di miele per ricreare gli habitat in cui le api e gli animali possono prosperare.

<b>MESSICO: Yariely del Rocío Balam Ballote</b>

MESSICO: Yariely del Rocío Balam Ballote

Una laureata della Yucatan University, Yariely sta creando un programma di sviluppo per le donne attraverso workshop per insegnargli a salvare e arricchire la conoscenza locale tra le comunità maya sull'uso dei meliponini, una specie protetta di api senza pungiglione.

<b>PORTOGALLO: Eunice Maia</b>

PORTOGALLO: Eunice Maia

Eunice sta combattendo lo spreco alimentare e la produzione di rifiuti. Promuove a Lisbona il consumo consapevole e responsabile aprendo il primo negozio in Portogallo che vende esclusivamente articoli sfusi non imballati: è una pioniera in Europa e nel mondo.

 

Trasporta prodotti biologici non OGM che vengono coltivati utilizzando pratiche stagionali rispettose del suolo.

<b>RUSSIA: Natalya Eremeeva</b>

RUSSIA: Natalya Eremeeva

Natalya ha avviato un movimento di riforestazione in Russia che pianterà alberi in aree del paese colpite da negligenza umana, disboscamento illegale e incendi.

le altre

MAROCCO: Nawal Ibn El Fadil


Nawal ha avviato una fattoria urbana modulare nell'area di Casablanca che utilizza pratiche sostenibili e può essere replicata.

Questo metodo di coltivazione "fuori terra" riduce l'uso di acqua e pesticidi e crea più spazio per coltivare le colture.

Il progetto ha anche un importante impatto socioeconomico e ambientale per le ragazze e le donne nella provincia di Mediouna perché le formerà in nuove tecniche di semina.

TURCHIA: Gülsüm Akin Çitir


Gülsüm guida un progetto pilota che potrebbe essere utilizzato come modello al Mount Ida di Edremit e poi in tutto il paese.
Il progetto conserva e aumenta la biodiversità delle piante nell'area attraverso pascoli sostenibili, espandendo l'uso di semi antichi.

Gülsüm sta inoltre dando alle donne locali maggiore indipendenza finanziaria sviluppando l'industria del formaggio di capra della regione. Organizza incontri con persone della città per sensibilizzare e sviluppare i terreni agricoli e il turismo culinario.

UCRAINA: Anna Prokaeva


Giornalista di formazione, Anna si è prefissata l'obiettivo di trasformare Kharkiv, Ucraina, in una città senza rifiuti con campagne di sensibilizzazione del pubblico (punta a un cambiamento radicale ottenendo il sostegno dal 10% dei residenti), con EcoHub, una piattaforma digitale che aiuti l'ordinamento delle stazioni con il supporto dei produttori di imballaggi e, in aggiunta, con donne provenienti da zone rurali.

Per non parlare di educare le persone nel movimento e uno stile di vita ecologico.

Tutte le vincitrici riceveranno un premio in denaro dal loro paese, ma solo una riceverà altri 10.000 € per il Grand Prix Terre de Femmes assegnato alla Cerimonia Internazionale degli Awards Terre de Femmes a Parigi.



Allora, chi è la tua candidata preferita?